2021…e ora?

Digital Marketing Predictions

Ci voleva una pandemia per farci capire che eravamo poco digitalizzati. Colti alla sprovvista abbiamo reagito. Ora tutti vogliamo essere più digitali.

Ma cosa vuol dire essere più digitali?

Certamente non basta aprire un account Zoom e aver fatto tre videochiamate in croce per poter vantare un ingresso solenne nell’era digitale. Questo si poteva fare anche prima. La pandemia ci ha solo costretti all’utilizzo di certe tecnologie.

Allora cosa vuol dire essere più digitali?

Partiamo dall’alto, dallo Stato (che siamo noi): avere uno stato più digitale vuol dire avere accesso Internet pubblico e garantito per tutti. Vuol dire avere l’alternativa pubblica e gratuita (senza risucchio di dati e ingombro di privacy) a servizi come Whatsapp e Messenger che poi, guarda un po’, sono tutti di Mark.

Generalizzando, lo stato deve offerire alternative gratuite ai più importanti servizi che rendono digitale la nostra vita. Quindi Stato: sveglia e inizia a digitalizzarti e a favorire la digitalizzazione che così dai pure il buon esempio!

Scendiamo un pochino verso il basso. Mi rivolgo ora all’intero tessuto economico Italiano fatto da grandi, medie, piccole imprese, attività di commercio al dettaglio, professionisti di varia natura, aziende di servizi nel settore turismo, ristorazione e alberghiero. Come fate ad essere più digitali?

Per questo 2021 prevedo grandi investimenti da parte di tutte le aziende nelle categorie sopra citate. Ho detto ‘grandi investimenti’. Il problema non è digitalizzarsi. Ci sono tecnologie e competenze di ogni tipo e fruibili da chiunque. Il problema sono i soldi.

Le aziende che in passato non hanno investito gradualmente nel digitale, affrontano oggi un gap difficile da oltrepassare senza adeguati investimenti. Il rischio è quello di restare tremendamente indietro.

Anche in questo caso ci vorrebbe un aiutino dal nostro caro amico Stato (che siamo sempre noi), quindi ci metto in mezzo anche i nostri amici governanti ai quali sento di dover dare un suggerimento. Cari amici governanti, per i prossimi anni, a partire da questo 2021, fate qualcosina in più che non quel ridicolo/inutile vaucher digitale. L’ennesimo bando fatto per non essere fruito se non che da pochi eletti, aperto i primi di agosto e i quali fondi si sono esauriti 24 ore dopo l’apertura. Ridicolo!

Volete aiutare le aziende a digitalizzarsi investendo in tecnologie, consulenze di alto livello e pubblicità digitale? Offrite loro opportunità concrete e fruibili per un periodo di tempo prolungato.

Concludo con i cittadini. Su di loro ho poco da dire. Sono già abbastanza (a volte anche troppo) digitalizzati. Abbiamo tutto a portata di smartphone. Inutile dirvi di non effettuare acquisisti solo su Amazon quando l’alternativa è scarsa e poco affascinante. Inutile dirvi di non far passare 16 ore al giorno sullo smartphone ai vostri figli, mentre incombe una pandemia che non facilita il compito di genitore.

Per quel che riguarda il digital marketing, la pubblicità sui canali digitali tradizionali (Google e Facebook) sta diventando sempre più esosa e pregna di concorrenza. Prevedo una diversificazione degli investimenti pubblicitari con inevitabile crescita di canali di traction alternativi.

Aziende come la mia avranno buone opportunità lavorative a patto che riescano ad offrire molto e a costi più che ragionevoli. Si tratta però di un investimento da fare per il futuro dove, in presenza di una economia più florida, si potranno aumentare i ricavi.

Ci sarà un’esplosione di e-commerce. Offrire l’alternativa digitale ai propri clienti, diventerà un dictat per tutte le aziende nel retail. Un’ampia parte di questo mercato verrà assorbita da piattaforme multi-vendor capaci di contrastare colossi come Amazon.

In fine, l’Intelligenza Artificiale è già ovunque. La pubblicità attraverso gli Smart Speaker e Smart TV farà il suo timido ingresso nella nostra vita di tutti i giorni.

Questo il mio pensiero. Buon 2021 digitale a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *