La Mucca Viola, a oggi, dovrebbe quantomeno volare

L’all’epoca visionario bestseller del genio del Marketing Seth Godin, la Mucca Viola, oggi come sarebbe?

Adoro Seth Godin. Mentore, ispirazione, lucidità di pensiero. Ho letto tutti i suoi libri, primo fra tutti, la Mucca Viola.

Il bestseller, pubblicato per la prima volta nel 2002 , è tutt’oggi un cult per gli appassionati del marketing. Nonostante i suoi quasi 20 anni, molti concetti esposti dal vecchio Seth, sono ancora validi e da prendere in considerazione nelle più attuali strategie di marketing.

“La Mucca Viola” – Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone. Questo recita il titolo del libro.

Rifacendomi un pochino all’articolo che ho scritto qualche giorno fa sulle ali delle barche di America’s Cup, in un mondo dove di marrone c’è rimasto ben poco e dove ci son mucche di ogni colore, cosa vuol dire fare marketing oggi?

L’altro ieri, gli addetti al marketing dovevano occuparsi di commercializzare un prodotto. Pochi canali di trazione e quasi sempre di massa. Poche misurazioni da fare.

Fare marketing ieri significava avvicinarsi al mondo del digital cercando di capirci qualcosa. A quell’epoca sono nate le piattaforme di digital advertising e i rudimenti del digital funnel marketing.

Fare marketing oggi vuol dire muoversi in un ambiente digitale fatto di conoscenze consolidate e strumenti alla portata di tutti. L’unica cosa dove possiamo essere veramente bravi, sta nel riuscire a veicolare quanto più valore possibile e migliorare l’esperienza. Tutto il resto è fuori dal nostro controllo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *