Svolgiamo un lavoro importante, ecco perché:

Che il marketing sia importante NON è risaputo. O meglio, in tanti lo hanno capito. Molti altri ancora no. Tu ne sei consapevole?

È importante perché contribuisce a far emergere o indirizzare la domanda di nuovi prodotti o servizi.

Lo è perché, tramite il marketing, si può creare un brand forte e una clientela fedele, due beni intangibili ma che contribuiscono in misura determinante al valore di qualsiasi impresa.

Leggevo tempo fa in un sondaggio condotto negli Stati Uniti su oltre un migliaio di marketing manager e manager delle vendite, che l’83% di essi ritiene che la capacità di marketing e vendite siano una priorità per il successo della propria azienda, ma nel valutare l’efficacia del loro lavoro, soltanto il 6% si giudica positivamente, ritenendo di svolgere un lavoro estremamente buono ma non eccellente.

In altre parole, almeno negli Stati Uniti, i responsabili del marketing sembrano essere consapevoli di quanto sia difficile decidere su tanti temi diversi, quali ad esempio, dove e come pubblicizzare prodotti e servizi, l’ammontare da investire in comunicazione, come ripartire la spesa tra consulenze, pubblicità online e offline.

Tutte decisioni che, peraltro, devono essere assunte in un clima di continui cambiamenti tecnologici e dei mezzi di comunicazione – Internet, smartphone, tablet e pc su tutti – e con consumatori e concorrenza che altrettanto rapidamente mutano orientamenti, strategie e comportamenti.

Insomma, decisioni che devono essere prese senza poterne prevedere con accuratezza le possibili conseguenze. Non c’è tempo!

Questo negli Stati Uniti. E in Italia a che punto siamo? Che consapevolezza hanno gli addetti al marketing e vendite? E che consapevolezza hanno le aziende dell’importanza – e difficoltà – del Marketing?

Fammi sapere la tua idea tra i commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *