Linkedin: 21 mosse per un profilo super

Profili LinkedIn trascurati sono indice di poca professionalità. Ecco come risolvere in 21 mosse.

È così che vieni percepito quando qualcuno ti trova sul social dei professionisti e il tuo profilo fa acqua da tutti i buchi. Ti bollano subito come poco professionale. La seguente check list ti aiuta ad avere un profilo da super PRO. Eccola:

  1. La tua immagine del profilo deve essere fatta da un professionista;
  2. Il tuo nome non può essere confuso con quello di nessun altro;
  3. La tua headline enuncia chiaramente quello che fai;
  4. Il link al tuo profilo pubblico è personalizzato;
  5. Rendi semplice poterti contattare;
  6. Il tuo riassunto è a dir poco affascinante;
  7. Le tue competenze sono amplificata da rich media;
  8. La tua esperienza è spiegata in termini di risultato;
  9. La tua esperienza principale è descritta dettagliatamente;
  10. Tutto il tuo percorso didattico è in lista;
  11. Hai aggiunto le tue sezioni speciali;
  12. Hai aggiunto competenze per le quali puoi essere reclutato;
  13. Hai incluso qualche interesse personale;
  14. Hai incluso i tuoi lavori da volontario;
  15. Hai aggiunto link a risorse gratuite;
  16. Hai aggiunto le informazioni di contatto;
  17. Hai un profilo ricco di parole chiave;
  18. Hai ottimizzato la sequenza delle informazioni nel tuo profilo;
  19. Se necessario, il tuo profilo è in più lingue;
  20. Hai ottimizzato la leggibilità del tuo profilo;
  21. Hai rispettato le Linkedin Etiquette.

Come puoi vedere la check list è lunga e piena di attività da svolgere. Controlla il tuo profilo lista alla mano e spunta tutte le voci che ritieni già fatte e concentrati su quelle mancanti.

Come tutte le cose in rete, anche in questo caso è necessario adottare un approccio iterativo, migliorando nel tempo tutti gli aspetti che rendono il tuo profilo affascinante.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *