Social Business?

Cos’è veramente il Social Business e come si pratica? Vediamolo insieme.

Si potrebbe pensare che fare Social Business voglia dire fare Business sui social network.

Per azienda che fa Social Business s’intende invece un’azienda in grado di sfruttare i Social Network in qualità di community dove, tutti i suoi dipendenti sono parte integrante della community stessa e condividono, in maniera consapevole e adeguata, il valore aziendale.

Questo, in estrema sintesi, è come si può intendere la pratica del Social Business.

Quando si parla di Social Network e Business non si può far altro che pensare a LinkedIn. Effettivamente, soprattutto per aziende che opera nel B2B, questa piattaforma resta la più idonea per praticare Social Business.

Oggi come oggi, praticare Social Business non è più una scelta. La tua azienda ha assoluta necessità di esprimere i propri valori attraverso i social media ma, probabilmente lo fa in maniera poco ortodossa.

Fare Social Business prevede il coinvolgimento dei vari organi aziendali, partendo dall’alto, a discesa fino ai piani bassi.

Esiste una matrice per il Social Business che divide le aziende nei vari settori (Dirigenziale, Manageriale, Operazioni, etc) e cataloga le strategie di Social Business in tre diversi modi: Passivo, Attivo, Proattivo.

Tratta da “Come usare veramente LinkedIn” – Verdonck, Clark, Bozzato.

La matrice consente di capire come ogni area nella gerarchia aziendale dovrebbe utilizzare il social network. Fermo restando che la modalità proattiva è quella che potenzialmente può produrre i risultati migliori, le altre modalità non escludono risultati tangibili.

In ogni caso, tutti nella gerarchia devono darsi da fare in maniera coordinata e coesa, pubblicando, valutando e producendo report. Questo implica notevoli difficoltà organizzative perché, l’approccio richiesto dal Social Business, spesso collide con la cultura aziendale, con le tecnologie disponibili e con la responsabilità che ognuno, in ciascun reparto, deve assumersi.

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio la lettura del libro “Come usare veramente LinkedIn” di Verdonck, Clark, Bozzato. È un bel mattone e anche un po datato ma, sviscera l’argomento in maniera senz’altro più dettagliata di questo articolo.

Il fatto che, sia il libro che ti ho suggerito che questo articolo, siano orientati a LinkedIn, non significa che tali strategie non possano essere riproposte, in ambiti e contesti diversi, anche su altre piattaforme social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *