TikTok Marketing

TikTok Marketing è l’ultima frontiera del digital advertising sui Social Network. Ma cosa ha di diverso dagli altri canali?

Posso definire TikTok come un “social network di ultima generazione creato con l’advertising in mente”.

Mentre Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter e altre note piattaforme Social Network sono state create per socializzare e, solo in un secondo momento, adattate al digital advertising, TikTok è stato chiaramente creato dall’inizio con entrambe le funzionalità incorporate.

La piattaforma è super popolare. Fino al 2019 era presente in 150 mercati, tradotto in 75 lingue con con oltre 500 milioni di download solo dal Play Store di Google.

L’innovazione di TikTok risiede soprattutto nella capacità di generare contenuti video originali. Gli utenti possono sbizzarrirsi con le dances, lip sync, utilizzo creativo di filtri e realtà aumentata. Insomma un vero arsenale bellico mai visto prima in nessun altra piattaforma social.

TikTok va indiscutibilmente incontro alle ultime generazioni di utilizzatori. Generation Z e Millennials, in tutte le più grandi città del mondo, sono tra gli utilizzatori più accaniti e tutto questo piace tantissimo ai grandi (e grandissimi) brand, che possono connettersi direttamente con loro.

In ultima analisi TikTok offre una capacità di coinvolgimento mai vista prima. Che sia attraverso un’idea, uno strumento o la sfida dell’hashtag, i brand possono convertire gli utenti in ambassador grazie al potere dell’esperienza condivisa sulla piattaforma. Questo, insieme al processo di rilevamento intelligente dei contenuti di TikTok, consente agli utenti di scoprire nuovi contenuti in base alle loro preferenze e abitudini di visualizzazione, aiutando i marchi a raggiungere una rapida crescita e la massima visibilità.

La piattaforma di advertising di TikTok è raggiungibile a questo link. Per registrarti devi essere in possesso di una partita iva internazionale.

Su TitTok puoi fare pubblicità sfruttando le due modalità principali che sono Reservation Buying Ad Option e Auction Ad Option.

La prima continene diverse opzioni di advertising che sono Brand Takeover, Branded AR Content, Hashtag Challenge, Top View e In-Feed Ads.

La seconda invece è una modalità di advertising più simile a quella che si trova su Facebook e consente al momento di gestire 4 tipologie di bidding:

  • Cost per Click (CPC)
  • Optimized Cost per Click (oCPC)
  • Cost per Mille/Thousand Impressions (CPM)
  • Cost per Thousand Views (CPV)

Relativamente ai costi, la modalità Reservation Ad è tuttora inaccessibile per buona parte dei brand. Fino a qualche tempo fa, il budget minimo da allocare per questi tipi di campagne, era da un minimo di $25.000 a un massimo di $250.000. Soldi che giusto la Nike può permettersi.

Ultimamente le cose sono un po cambiate e questa modalità di advertising è diventata più abbordabile da brand medio grandi. Resta comunque inaccessibile per i piccoli brand.

Relativamente alla modalità Auction Ad, i costi sono decisamente più accessibili anche a brand medio piccoli, comunque più alti di altre note piattaforme che sfruttano gli stessi sistemi di bidding.

TikTok marketing è decisamente da provare se il tuo business ha le caratteristiche per entrare in questa piattaforma. la momento, soprattutto per gli elevati costi, non suggerirei a nessuno di iniziare da qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *