Il fatto è che tu non sai esattamente chi vede i tuoi annunci

Questo è il grande dilemma, soprattutto per i marketer che si occupano di advertising digitale. Ecco quello che provo quando…

Soprattutto quando faccio remarketing, ho sempre il dubbio e mi chiedo in continuazione “ma sta funzionando bene?

I numeri di risposta come visitatori di ritorno, frequenza di rimbalzo, minor tasso di conversione relativo ai visitatori nuovi, sono alcuni dei KPI che possono aiutare a capire se si è sulla retta via ma resta un fatto…

Tu non vedi i tuoi annunci (standard e di remarketing) come li vede un potenziale cliente. Il fatto di non sapere esattamente chi vede, ti mette sempre nella condizione di avere quel minimo di ansia, quanto basta per stare sempre a rivedere i numeri.

Detesto questa sensazione, soprattutto quando lavori a budget ristretti e vorresti che ogni click e visualizzazione producesse un risultato sorprendente.

A forza di fare ho imparato che il risultato sorprendente, se arriva, arriva sempre gradualmente e dopo un po di tempo. Ho imparato anche a chiedere ai miei collaboratori e amici di fare dei test per vedere, qualora ci fossero i presupposti di località e tecnologia, se intercettano i miei annunci di remarketing.

Quasi sempre ho dei feedback positivi che arrivano attraverso screenshot dei loro telefoni mandati sul mio WhatsApp personale. Non hai idea di quanto aiuti questo a placare le insicurezze che questo tipo di lavoro riserva sul tuo cammino.

Se hai la mia stessa sensazione scrivimi qui o su Telegram o Instagram. Magari troviamo un modo insieme per sconfiggere questo male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *